Skip to content
CHIAMA ORA! 3516899663

Introduzione alla perdita dei capelli

La perdita di capelli rappresenta una condizione che interessa sia uomini che donne, derivante principalmente da fattori genetici. Le ricerche mediche hanno dimostrato che i geni responsabili della calvizie sono ereditati da entrambi i lati della famiglia e possono manifestarsi in maniera diversa tra i vari membri, influenzando sia maschi che femmine. Questi geni possono anche saltare generazioni e colpire in modo casuale i fratelli di entrambi i sessi, con effetti variabili.

Calvizie Maschile

La calvizie maschile, o alopecia androgenetica, è influenzata dalla storia familiare e dal diidrotestosterone (DHT), una sostanza che può soffocare il follicolo pilifero fino a indebolirlo, assottigliarlo e infine arrestarne la crescita. Alcune aree del cuoio capelluto sono geneticamente più sensibili al DHT rispetto ad altre. Ad esempio, nelle fasi avanzate di calvizie, i capelli nella parte posteriore e laterale della testa generalmente non sono affetti dal DHT, motivo per cui queste aree tendono a mantenere i capelli per tutta la vita.

Calvizie Femminile

Nel corso della vita di una donna, il DHT è controbilanciato dall’estrogeni. Tuttavia, con l’avanzare dell’età e l’arrivo della menopausa, i livelli di estrogeni diminuiscono, rendendo i follicoli più suscettibili agli effetti del DHT e causando la perdita di capelli. La calvizie femminile si caratterizza per un diradamento diffuso su tutto il cuoio capelluto.

Tipologie di Perdita di Capelli

La manifestazione della perdita di capelli varia significativamente da individuo a individuo; pertanto, è fondamentale comprendere il grado di avanzamento della propria condizione prima di decidere il trattamento più adeguato.

Farmaci per la Perdita di Capelli

Attualmente, esistono solo due farmaci approvati dalla FDA e clinicamente approvati per trattare la perdita di capelli: Propecia® (finasteride) e Rogaine® (minoxidil).

 

Tipologie di perdita dei capelli

La perdita di capelli non si manifesta allo stesso modo per tutti, pertanto è fondamentale comprendere il grado di avanzamento della propria alopecia prima di decidere per un eventuale intervento. Durante una consulenza gratuita, il Dr. Rahal valuterà il pattern di perdita di capelli, stabilirà se il paziente è idoneo per il trapianto di capelli e raccomanderà un eventuale planning terapeutico. Il Dr. Rahal offre anche servizio di trapianto di sopracciglia, un intervento minimamente invasivo per chi soffre di perdita di peli in quest’area.

Pattern di diradamento negli Uomini: Scala Norwood Hamilton

Il Dr. Rahal utilizza la scala Norwood per diagnosticare il pattern di diradamento negli uomini, che colpisce circa l’85% della popolazione maschile entro i 50 anni. Se non trattata, l’alopecia androgenetica maschile tende a peggiorare.

  • Classe 1: Nessun segno visibile di perdita di capelli.
  • Classe 2: Leggera recessione in entrambe le tempie. La perdita di capelli lungo l’attaccatura è minima.
  • Classe 3: Recessione profonda delle tempie con perdita di capelli visibile lungo l’attaccatura. Nella Classe 3 Vertex, la perdita di capelli nella corona è visibile.
  • Classe 4: L’attaccatura dei capelli si è notevolmente arretrata. Il ciuffo frontale si è assottigliato. La perdita di capelli nella corona è più evidente.
  • Classe 5: I capelli nella parte superiore della testa sono sottili e sparsi. Il ciuffo frontale è ora una piccola isola di capelli.
  • Classe 6: Perdita di capelli avanzata. I capelli nella parte superiore della testa sono quasi scomparsi. Rimane comunque sufficiente area donatrice per il trapianto.
  • Classe 7: Perdita completa di capelli. I capelli nella parte superiore della testa sono completamente scomparsi. Rimane solo una forma a ferro di cavallo in zona donatrice. Potrebbe comunque esserci sufficiente donor per il trapianto; tuttavia, i risultati potrebbero essere limitati.

Modelli di Perdita di Capelli nelle Donne: Scala Ludwig

Il Dr. Rahal utilizza la scala Ludwig per diagnosticare i pattern di diradamento nelle donne, che colpisce circa il 15% dei soggetti femminili in qualche momento della loro vita.

  • Scala 1: Segni precoci di perdita di capelli. Inizia un diradamento diffuso in tutto il cuoio capelluto.
  • Scala 2: La perdita di capelli è più significativa. Il diradamento nella riga centrale è visibile e l’aspetto generale dei capelli può sembrare fragile e sottile.
  • Scala 3: La perdita di capelli è evidente con aree del cuoio capelluto che traspaiono attraverso i capelli diradati.

 

Come prevenire la perdita dei capelli “AA – Alopecia Androgenetica”

La perdita di capelli rappresenta una condizione che affligge milioni di persone in tutto il mondo, influenzando significativamente la loro autostima e qualità di vita. Fortunatamente, gli avanzamenti nella scienza medica hanno portato allo sviluppo di trattamenti efficaci per contrastare questo fenomeno. Tra le soluzioni più validate e approvate dall’FDA, troviamo Propecia® (finasteride) e Rogaine® (minoxidil), entrambi clinicamente provati nel trattamento della calvizie.

Propecia (finasteride) è un trattamento orale, ideato specificatamente per gli uomini, che mira a contrastare maggiormente la calvizie nelle zone del vertice e della parte mediana del cuoio capelluto. La sua efficacia si basa sull’inibizione della produzione di diidrotestosterone (DHT), un ormone responsabile della miniaturizzazione dei follicoli piliferi. Studi clinici hanno dimostrato che circa l’83% degli uomini trattati con Propecia ha mantenuto o migliorato la densità dei capelli. Tuttavia, per osservare i benefici è necessario un trattamento continuativo di almeno 12 mesi, con la consapevolezza che l’interruzione porterà alla perdita dei capelli riguadagnati entro un anno.

Rogaine (minoxidil), d’altra parte, è un trattamento topico che può essere utilizzato sia da uomini che da donne. Approvato per la prima volta nel 1998, il minoxidil agisce favorendo la circolazione sanguigna ai follicoli piliferi, rallentando la perdita di capelli e stimolando la crescita di nuovi. Disponibile in due concentrazioni, 2% e 5%, richiede un’applicazione quotidiana per mantenere i risultati ottenuti.

Questi trattamenti rappresentano un faro di speranza per coloro che cercano di combattere la perdita di capelli, offrendo soluzioni basate su solide evidenze scientifiche. La chiave per un trattamento efficace risiede nella diagnosi precoce e in un approccio terapeutico costante e ben monitorato.